fbpx

Arrivano le newsletter di LinkedIn: una guida su come crearle

Tempo di lettura: 5 minutiTempo di lettura: 5 minuti

Vuoi iniziare a inviare aggiornamenti regolari ai tuoi follower su LinkedIn? Ti stai chiedendo se le newsletter di LinkedIn funzionerebbero per la tua attività?

In questo articolo imparerai perché dovresti esplorare le newsletter di LinkedIn inclusi i pro e i contro, cosa puoi pubblicare e come convincerli a convertirli.

 

Perché considerare le newsletter di LinkedIn?

Gli esperti di marketing e gli imprenditori conoscono l’importanza di avere una newsletter per mantenere il pubblico aggiornato e coinvolto in tutto ciò che accade nella loro nicchia o settore. Con l’introduzione delle newsletter di LinkedIn, ora hai una nuova opzione da considerare di incorporare nella tua strategia di marketing.

Una newsletter di LinkedIn è fondamentalmente un feed dei tuoi contenuti LinkedIn che curi per il tuo pubblico. Può includere immagini che hai condiviso, video che hai pubblicato, articoli che hai scritto: tutto ciò che puoi scrivere in un articolo di LinkedIn può essere inserito in un collegamento alla newsletter e condiviso con il tuo pubblico.

Soprattutto, la funzione è gratuita. Qualsiasi profilo personale che ha attivato la modalità Creator e ha pubblicato un post negli ultimi mesi può avviare una newsletter.

Come in genere accade quando viene introdotta una nuova funzionalità su una piattaforma social, LinkedIn sta lavorando duramente per assicurarsi che le newsletter raggiungano il maggior numero possibile di contatti. Potrai condividere le tue newsletter, invitare il tuo pubblico a iscriversi e spingere i contenuti nei loro feed a tassi sostanzialmente più elevati rispetto ad altri tipi di contenuti.

In un momento in cui la copertura organica sembra soffrire sui social media e le tariffe di apertura e le e-mail possono fluttuare, avere la potenza di una piattaforma come LinkedIn che ti aiuta a ottenere visualizzazioni sui tuoi contenuti senza costi aggiuntivi è un enorme vantaggio.

Analisi delle newsletter di Linkedin

In termini di analisi, sarai in grado di vedere quante persone hanno visualizzato ciascun contenuto e sono attualmente iscritte alla tua newsletter. Ma non puoi:

  • Tenere traccia di quale media le persone stanno visualizzando i tuoi contenuti,
  • scaricare il tuo elenco di iscritti
  • o monitorare se le persone stanno facendo clic sui tuoi collegamenti.

Oltre a farti conoscere dalla tua rete e dai tuoi follower, le newsletter di LinkedIn possono anche aiutarti a mostrare i tuoi contenuti a persone che potrebbero non aver mai incontrato il tuo profilo prima.

Ci sono molti casi in cui il conteggio degli iscritti alla newsletter di LinkedIn di un marketer supera di gran lunga il numero di persone che seguono quella persona. Questo ti dà la possibilità di aumentare la tua copertura organica senza dover passare ore e ore su LinkedIn.

Se disponi già di una newsletter via e-mail, puoi incorporare le newsletter di LinkedIn nella tua più ampia strategia di email marketing, dandoti la possibilità di sfruttare l’impegno di LinkedIn nell’invitare i tuoi follower e spingere i contenuti della tua newsletter nei loro feed, continuando a far crescere il tuo elenco di email marketing.

E infine, dopo aver creato la tua newsletter LinkedIn, ogni volta che pubblichi un articolo in quella newsletter, diventa molto più facile per le persone condividerlo e metterlo davanti a ancora più occhi.

Ecco come creare una newsletter LinkedIn per raggiungere il tuo pubblico.

#1: attiva la modalità Creator di LinkedIn

Attualmente, ci sono due criteri che devi soddisfare per avviare una newsletter di LinkedIn. Innanzitutto, devi aver attivato la Modalità Creatore. In secondo luogo, devi aver creato un post negli ultimi 3 mesi.

Per il primo, accedi al tuo account LinkedIn e vai al tuo profilo. Nella sezione Risorse private, vedrai un collegamento che ti consente di attivare la Modalità Creatore. Attivalo e leggi gli avvisi che LinkedIn condivide con te sulla modalità Creator.

newsletter Linkedin

Se non hai ancora creato post su LinkedIn, inizia subito a condividere i tuoi contenuti. Pensa ai tipi di contenuti della newsletter che attirerebbero il tuo pubblico e rispondi alle loro domande, quindi inizia a creare post su tali argomenti.

#2: imposta la tua newsletter su LinkedIn

Una volta che ti sei preso cura di questi due criteri, la prossima volta che accedi a LinkedIn e vai a creare un post, fai clic sull’opzione per creare un articolo. All’interno dell’editor di pubblicazione, fai clic sull’opzione per creare una newsletter.

Nella finestra che si apre, ti verrà chiesto di inserire i dettagli della tua newsletter:

  • Nome della newsletter: scegli un titolo che sia chiaro, ottimizzato e trasmetta il valore complessivo delle informazioni che desideri condividere con i tuoi iscritti.
  • Descrizione: avrai circa 300 caratteri con cui lavorare. Ancora una volta, concentrati sulla scrittura di una descrizione chiara e sull’utilizzo dei termini che le persone stanno cercando.
  • Logo: puoi caricare un’immagine quadrata del tuo logo.
  • Programma previsto: scegli la frequenza con cui intendi inviare i contenuti alla tua newsletter: giornalmente, settimanalmente, bisettimanalmente o mensilmente. E non preoccuparti; LinkedIn non ti costringerà a rispettare quel programma. Se scegli settimanale ma pubblichi solo bisettimanale, andrà tutto bene.

Tieni presente che se cambi idea in seguito, puoi tornare indietro e modificare questi dettagli. LinkedIn ti avviserà che la modifica di questi dettagli potrebbe influire sui tuoi abbonati se percepiscono un cambiamento nel marchio o nel contenuto, quindi usa questa capacità con parsimonia.

#3: Pubblica contenuti di qualità sulla tua newsletter LinkedIn

Dopo aver impostato la tua newsletter LinkedIn, ogni volta che crei un articolo, avrai la possibilità di associare quell’articolo alla tua newsletter per ottenere quella spinta in più. Quindi tutto ciò che pubblichi su LinkedIn come articolo (un’immagine, un post di blog, un video di YouTube) può essere inviato invece tramite la tua newsletter di LinkedIn.

Prendi in considerazione la possibilità di rivedere alcuni dei tuoi contenuti precedentemente pubblicati e di riproporre i tuoi contenuti più popolari per la newsletter. Questo può dare nuova vita a contenuti meno recenti e darti un modo per iniziare a costruire il valore della tua newsletter senza doverti impegnare a creare per forza nuovi contenuti.

Un modo popolare per farlo è pubblicare i primi paragrafi del tuo articolo precedentemente pubblicato e quindi invitare i lettori a fare clic su un collegamento per tornare al tuo blog o al video di YouTube per vedere il resto delle informazioni.

Avere qualcosa del genere come parte della tua newsletter di LinkedIn aiuta a garantire che quel post iniziale su LinkedIn ottenga una maggiore portata organica, che può quindi portare più traffico all’articolo o al video che desideri condividere.

Mentre sviluppi la tua strategia per i contenuti, è importante fornire sempre qualità per aiutare a creare la fiducia del tuo pubblico nel valore della tua newsletter di LinkedIn. I lettori dovrebbero potersi fidare dell’esperienza che avranno quando toccano quella notifica o aprono l’e-mail che li invia alla tua newsletter per leggere i tuoi nuovi contenuti.

Ecco alcuni suggerimenti per ottenere maggiore visibilità e conversioni dalla tua newsletter.

Incoraggiare le condivisioni

Approfitta del fatto che le newsletter di LinkedIn possono essere condivise da chiunque. Puoi farlo invitando le persone direttamente nel tuo articolo a condividere la newsletter e aiutarti a raggiungere ancora più persone che trarrebbero valore dalle tue informazioni.

Guida le conversioni

LinkedIn è sempre stata una potente piattaforma di marketing. Finché sai quello che vuole il tuo pubblico, sarai in grado di creare e pubblicare contenuti che lo fidelizzino per portarlo a convertire in seguito.  Le newsletter di LinkedIn aggiungono ancora più carne al fuoco.

Anche se qualcuno non ha deciso di seguirti su LinkedIn perché non ha trovato il tuo profilo o non ha mai sentito parlare di te, può comunque trovare la tua newsletter e scegliere di iscriversi gratuitamente. Ciò è particolarmente efficace per i marketer più piccoli o relativamente sconosciuti per trarre vantaggio dalla conoscenza e dall’esperienza molto ricercate.

Ti dà anche il doppio dell’opportunità di aiutare il tuo pubblico a progredire attraverso il percorso del cliente con te su LinkedIn. E puoi anche utilizzare la newsletter di LinkedIn per invitare quegli abbonati a seguire il tuo profilo LinkedIn.

E, naturalmente, puoi includere collegamenti alla tua offerta, per prenotare una chiamata con te o al tuo webinar all’interno di quella newsletter. Se la qualità dei contenuti all’interno della tua newsletter ti ha fatto guadagnare il clic, le persone seguiranno e controlleranno cos’altro hai da dire.

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email

Ultimi Articoli

Categorie

logo-bianco
Accedi alla community
Ricevi consigli tramite la Newsletters